Obama, Reddit e la democrazia (digitale)

 

Rispondere in tempo reale alle domande poste dalla community di Reddit è stato di certo un successo propagandistico per Barack Obama. A snocciolare i numeri è il Washington Post: 3,8 milioni di page views, oltre 22 mila commenti. E la possibilità di diffondere su Twitter la foto del presidente che, come un cittadino qualunque, siede di fronte al portatile per rispondere alle domande degli altri cittadini qualunque: oltre 4 mila retweet. Nessuno l’aveva mai fatto prima d’ora: così che Obama si è pure garantito di aver «fatto la storia», come ha scritto Alex Howard, aggiungendo un tassello al puzzle degli «esperimenti di democrazia digitale». Ma siamo proprio sicuri che, a parte l’assenza di precedenti storici, basti rispondere alle domande di una community in Rete per «fare la storia» della democrazia – digitale o meno? O anche: è sufficiente perché rappresenti un passo avanti, per quanto piccolo, per la democrazia? Si prenda, per esempio, la domanda posta dall’utente SharkGirl sulla libertà di espressione in Rete:

A generica domanda – è tra i punti in programma? – Obama oppone generica risposta – «sta a cuore a voi tutti, e anche a me», «combatteremo per assicurarci che Internet rimanga un forum aperto a tutti». Valore informativo: zero. Ben più interessante sarebbe stato ottenere risposta alla domanda seguente, sul perché il presidente, allora, abbia firmato ACTA. Ma non è stato possibile – forse perché la domanda è giunta tre ore dopo. Qui, in ogni caso, il punto è un altro: e cioè che affinché le risposte online di un presidente siano un passo avanti per la democrazia c’è bisogno che quelle risposte aggiungano contenuto informativo per i cittadini, e non si limitino a fornire un pretesto per ripetere la solita propaganda elettorale, solo in una veste più appetibile. Siamo proprio sicuri che servano le domande di 200 mila visitatori in contemporanea perché si possa produrre questo surplus di informazione? Se ne può dubitare, dato che difficilmente in un confronto faccia a faccia, anche con uno solo di loro – ma preparato – il presidente avrebbe potuto scampare la domanda: perché dal vivo, contrariamente a un evento come quello su Reddit, si può incalzare – e farlo reclamando per sé tutta l’attenzione dell’interlocutore. Come del resto dimostrato dalla gaffe su Bradley Manning, che avrebbe «violato la legge» prima ancora di essere processato: per ottenerla, un contenuto altamente informativo, sono bastati la buona volontà di pochi attivisti e uno smartphone. Bene, dunque, che le più alte istituzioni si confrontino con gli elettori anche in modi innovativi e che consentono una maggiore partecipazione, almeno quantitativa. Ma facciamo attenzione a non cadere nell’automatismo di pensare che il futuro della democrazia passi per il successo di«esperimenti» come questo. Ciò che conta è trovare modi per estrapolare informazioni di qualità ai ‘potenti’ (anche) tramite la Rete, non dare loro occasione di fare propaganda 2.0. Né, tantomeno, scambiarla per una vittoria della democrazia.

6 pensieri su “Obama, Reddit e la democrazia (digitale)

  1. Nel tuo commento vedo un po’ il pericolo di assorbire questo concetto di democrazia come “informazione”. Sebbene profonda e di qualità, non vedo un automatismo tra l’accesso all’informazione, che sia giornalistica o tipo “open data” e la possibilità/capacità di prendere parte al processo decisionale, di smuovere i rapporti di potere o opporre forme di resistenza se necessario. Giustamente tu parli di “propaganda”: vedo il rischio che il politico o chi gestisce il potere si premuri di trovare una formula accettabile per l’opinione pubblica davanti alla quale tenta di legittimarsi. Le frontiere della partecipazione che si stanno modulando grazie all’esperienza del web dovrebbero piuttosto portare a una distribuzione, o se vogliamo decentramento, del potere. Proprio in questo senso in Italia mi pare che la rete stia producendo sempre più informazione e sempre di maggiore profondità (anche se sparsa in un modo un po’ ostile ai non esperti della navigazione), ma come risposta politica produca una sorta di “indignazione” non troppo cosciente delle proprie potenzialità. Sembra quindi che ci ritroviamo a richiedere ossessivamente trasparenza senza sapere poi che farcene, se non votare il partito più trasparente alle prossime elezioni. Ecco non vorrei che ci assuefacessimo a una sorta di democrazia come consenso informato nelle operazioni chirurgiche.

  2. Sono d’accordo sui limiti dello strumento, in particolare sul fatto che tra le millanta domande Obama abbia potuto scegliere quelle che voleva, e che è molto difficile (leggi: impossibile) incalzare un partecipante ad un AMA.

    Comunque, volevo solo segnalare il fatto che “nessuno l’aveva mai fatto prima d’ora” non è vero. O meglio, è vero che si tratta della prima volta che un candidato alla presidenza democratico o repubblicano si sottopone ad un AMA, ma non è certo la prima volta che un politico o un candidato indipendente alla presidenza lo fanno. Ad esempio, l’ex governatore del New Mexico Gary Johnson, candidato libertario alla presidenza 2012, dieci mesi fa ha fatto un ottimo AMA, esponendosi ben di più di Obama (http://www.reddit.com/r/IAmA/comments/l8utx/iama_entrepreneur_ironman_scaler_of_mt_everest/). Anche Ron Paul (http://www.youtube.com/watch?v=iKAaps6mFYk).

    Consiglio la lettura di questo pezzo dell’Atlantic: http://www.theatlantic.com/technology/archive/2012/08/on-obamas-reddit-appearance/261758/

    • Quel «nessuno» era inteso come «nessun presidente»: scusa se mi sono spiegato male (neanche Howard dice che è il primo e basta, comunque).

  3. Pingback: Obama su Reddit: comunicazione o democrazia digitale? | D I S . A M B . I G U A N D O

  4. Pingback: Le prossime elezioni non si vincono in Rete « ilNichilista

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...