La farsa delle pensioni.

Ventiquattro ore e già l’intervento sulle pensioni scricchiola. Non ci sono solo il possibilismo di Zaia («penso che la battaglia sia ancora in fieri», «non si può sapere come finirà»), l’opposizione frontale dei sindacati («un golpe», «un ladrocinio», «un’ipotesi sconcertante») e il giudizio severo di giuristi del calibro di Michele Ainis («un tradimento delle promesse del legislatore»).

Come si apprende dall’Ansa, infatti,

La ragione? Semplice, i lavoratori colpiti (tra 100 e 130 mila, a seconda delle stime) «potrebbero decidere di avviare un contenzioso con buone possibilità di vincere la causa». E questo, con ogni probabilità, azzererebbe i benefici – per non dire che comporterebbe costi aggiuntivi – derivanti dalle modifiche trionfalmente annunciate.

Se a questo scenario farsesco si aggiungono le critiche di Bankitalia, dei magistrati, dei medici e l’ammissione che «il contributo di solidarietà resta per i dipendenti pubblici» si capisce come la credibilità dell’esecutivo sia talmente inconsistente da non reggere non solo di fronte agli occhi dei mercati ma anche a quelli, oramai stremati, dei comuni cittadini. Che, rassegnati, attendono la prossima retromarcia. E la prossima, inutile, manovra.

Advertisements

5 pensieri su “La farsa delle pensioni.

  1. L’ ultima estemporanea idea concepita da alcuni membri del Governo riguardo l’ esproprio del diritto legalmente acquisito di usufruire del riscatto di laurea o servizio militare a fini dell’ anzianità pensionistica ritengo meriti attenzione.
    Così come irresponsabilmente annunciato, prevede di sottrarre a chi ha pagato di tasca propria, a caro prezzo e secondo quanto stabilito dalla legge secondo attenti calcoli attuariali, il diritto a vivere alcuni anni della propria terza età al di fuori degli obblighi verso un datore di lavoro.
    Colpirebbe categorie di lavoratori che hanno pagato ampiamente tutti i propri contributi, senza evadere, sostenendo le casse previdenziali in misura ampia.
    In termini di diritto ritengo lecito per lo Stato espropriare un bene o un diritto acquisito con dolo, frode o illegalmente, non un bene o un diritto acquisito legalmente con il proprio denaro.
    E’ sorprendente che un governo che si dichiara di idee liberali, popolari, effettui un esproprio in danno di fedeli contribuenti, evitando di andare ad intaccare esenzioni e privilegi di chi gode dei servizi statali, previdenziali ed assistenziali senza contribuire adeguatamente, e invece sia prodigo di prescrizioni, condoni e quant’ altro in favore di chi ritenga opportuno.
    La affermazione che si tratterebbe di una redistribuzione delle prestazioni previdenziali in favore delle generazioni future non regge alla verifica dei fatti.
    Il blocco del turn-over indotto dal provvedimento terrebbe al lavoro anziani dipendenti per anni, con grave pregiudizio dell’ occupazione delle giovani leve che dovrebbero subentrare.
    Infatti le aziende che possono cercano di ricorrere a pre-pensionamenti; assurdo !!
    Non risulta inoltre che l’ INPS sia in squilibrio finanziario, nonostante sia gravato anche di obblighi assistenziali e non previdenziali.

    In conclusione: mi aspetto che ci si mobiliti per non far passare questa ingiustizia, non vorrei che i lavoratori debbano contare solo sulla CGIL in questa fase di incertezza governativa, dove si tenta di colpire senza tanti riguardi su chi appare più facilmente aggredibile: è l’approccio tipico del LADRO.

  2. tenetevi forte nei prossimi giorni, fondi, banche, investitori faranno festa con la speculazione contro i nostri titoli di stato.La manovra si é trasformata in una farsa, in cui le varie caste sono riuscite a passare indenni, mentre si tarpano ancor piú le ali ai cittadini che lavorano e alle imprese che producono ricchezza.
    Con tutte le sue promesse, il pagliaccio Berlusconi, e la sua cricca di lacché, Bossi in prima fila, non riesce a ridurre i costi improduttivi del sistema, ci carica di altre tasse (anche se talvolta lo fa per interposta persona, con tasse comunali o regionali).
    Terzo mondo, apri le braccia, preparati ad accoglierci trionfalmente!

  3. Pingback: Manovre di Governo “NTU’ CULO IL CONTRIBUTO -SI.-Ntù culo ai soliti noti!! « [ blogheraggio] ® ☃ rasoiate non pugnette

  4. ..Non sono in grado di fare un provvedimento senza che poi debbano rimaneggiarlo dopo due minuti perchè se non è palesemente incostituzionale è a rischio impugnazione..
    Al Governo ci sono dei cialtroni, buoni soltanto a far eleggere ragazze e parenti.. ormai sono diventati inguardabili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...