Gli errori del Tg1, quelli della Rete e le loro differenze.

Devo essere sincero: quando ho letto da qualche amico su Facebook che il Tg1 aveva commesso l’ennesimo atto di manipolazione della realtà, ci ho creduto istintivamente. Anche prima di guardare il video che lo testimoniava. Chissà in quanti, sui social media, lo hanno condiviso senza nemmeno vederlo, per riflesso condizionato.

Poi ho visto il video, e il primo pensiero è stato: il ribelle libico non aveva finito di parlare, stava dicendo ancora qualcosa. Quindi sì, ha ringraziato Obama e Sarkozy, ma forse poi aveva aggiunto ancora qualcosa. Chissà, forse anche quel «thank you Berlusconi» che gli ha messo in bocca il Tg1. Ma ho scacciato quasi subito il pensiero: visti i precedenti di Minzolini, i critici dovevano avere ragione, al ribelle libico doveva essere stato attribuito un «grazie Berlusconi» che non aveva mai pronunciato.

Passata qualche ora, ho condiviso il post di Valigia Blu con l’ennesima paziente richiesta di rettifica sulla mia bacheca Facebook. E, preso dal sacro fuoco dell’indignazione, mi sono lasciato andare al consueto commento tra l’esasperato e il rabbioso nei confronti del principale telegiornale del servizio pubblico: una rettifica? Troppo poco: sarebbe il caso che Minzolini, una buona volta, si dimettesse.

Poco dopo, potenza della rete, uno degli iscritti alla mia pagina ha postato tra i commenti il video integrale, tratto dal sito del Tg1, da cui era stato ricavato il servizio in questione. E, in effetti, nei secondi prima mancanti il ribelle ringrazia anche Berlusconi. Nessuna omissione, dunque, nessuna manipolazione della realtà. Più semplicemente, forse per esigenze di tempistica, quella parte era stata tagliata nel servizio andato in onda.

Morale della storia: Minzolini aveva ragione, i suoi critici in rete torto. Ma c’è un secondo messaggio: se tanti blogger e semplici utenti non si sono insospettiti, molto peggio hanno fatto i giornali online che hanno pubblicato il video della presunta manipolazione ponendosi anche meno dubbi. E un terzo, che testimonia una volta di più quel valore di Internet per il factchecking che Minzolini è tra i primi a non riconoscere: contrariamente al Tg1 per il caso Mills, la rete ha ammesso il suo sbaglio, procedendo a rettifiche più o meno immediate (i giornali colti in fallo, invece, hanno preferito far sparire il video). Il giorno in cui perfino l’ammiraglia del servizio pubblico sarà capace di tanta onestà intellettuale sarà forse più facile non rimanere vittima dei propri pregiudizi nei suoi confronti. E sì, i motivi per augurarsi le dimissioni di Minzolini sono tutti ancora validi.

Advertisements

9 pensieri su “Gli errori del Tg1, quelli della Rete e le loro differenze.

  1. Gentile blogger,
    io sono uno degli internauti che conoscendo il Tg1 non ha esitato un istante a credere in questa notizia. Non per essere pedante, ma non crede che a supporto della sua tesi che minzolini anzi scodinzolini come lo chiama piero ricca, abbia voluto inserire nel video incriminato i ringraziamenti per berlusconi anche se non ci sono stati, sarebbe stato meglio recuperare il video originale integrale? mi pare di capire che i giornali l’han fatto sparire, o non so se ho capito bene faceva riferimento al caso mills, ma comunque sia, scusi pretende di essere creduto soltanto sulla parola, perchè lo dice lei? non è abbastanza.

  2. Basta guardare il video linkato nel pezzo (quando si parla del sito del Tg1) e lo potrai verificare con i tuoi occhi e le tue orecchie. Non serve credermi sulla parola, basta leggere il pezzo e cliccare sui link 🙂

  3. Che cazzo hai fatto col template!?!!??!
    appena aperto il blog ci sono rimasto, no ma dico, no dai, che cazzo hai fatto!? 😀

    ok, ora mi calmo e lo esploro, e poi vedo se darti la mia approvazione….

    tornando al pezzo.

    Oggi l’ho visto, su repubblica. Cosi come ti è successo, conoscendo le manovre di Minzolini non mi riusciva difficile crederlo, ma ho voluto vederlo di persona. C’era qualcosa che non quadrava, la parte riportata da repubblica si fermava dopo un thank you a vuoto. Mi sono detto Mah, e ho lasciato perdere. Ma solo per quello ho deciso di non condividere il video. Meno male perché poi si è ribellato che quel “thank you” a vuoto era in realtà indirizzato a Berlusconi. Quindi 1° sono stato più prudente di te =P scusa ma ora me la tiro 😀 2° qui l’errore grosso è di Repubblica, secondo me, perché hanno postato un video in cui quella parte era tagliata e ora potrei dire pure che l’hanno fatto apposta. 3° i giornali che rimuovono il video fanno peggio 😀 ma volevo farti una domanda non trovi che Repubblica ogni giorno, purtroppo, perde credibilità? credo che ad un certo punto si sono immischiati tanto in questa lotta – legittima dal mio punto di vista – contro Berlusconi che, per effetto collaterale, perdono autorevolezza e credibilità.

  4. Pingback: A Canossa | Tau Zero

  5. Vero o non vero le questioni rilevanti restano due, secondo me:
    – in tantissimi non abbiamo neanche per un attimo dubitato che il tg1 fosse capace di un falso del genere,
    – in troppi su internet non verificano le informazioni che vanno in giro.
    Così, da una parte non ci fidiamo, giustamente (!) dell’informazione, dall’altra però non facciamo nulla per cercare di difenderci, verificando almeno prima di contribuire a far circolare informazioni false.
    Comunque, è il signor Minzolini che dovrebbe scusarsi con gli italiani ogni giorno, per aver occupato il telegiornale della prima rete pubblica nazionale. E se questa volta abbiamo pensato male, sbagliando, è solo colpa sua che ci ha dimostrato di essere capace di questo e anche di ben altro.

  6. Su Mills e il Tg1…

    La prescrizione è assoluzione.
    Nel diritto italiano esiste solo l’assoluzione o la condanna e quindi solo l’assolto o il condannato.
    La prescrizione è uno dei motivi per cui si viene assolti.
    Non esiste, nel nostro codice, la figura del “prescritto”, come alcuni, ovviamente non esperti di diritto, sostengono.

    p.s. Non sono pagato da Berlusconi, sono solo un avvocato.

  7. Pingback: links for 2011-08-25 | Champ's Version

  8. Pingback: links for 24/08/2011 | Sursum Corda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...