Nitto Palma, ministro ad personam.

Direi che con la nomina alla Giustizia di un ministro che

  • ha preso parte solo al 14,60% delle votazioni in Aula (nel 77,80% dei casi era «in missione», quindi assente giustificato), ma è stato sempre presente per dare il suo assenso a lodo Alfano, processo breve e legittimo impedimento
  • si è distinto per aver ripetutamente tentato di reintrodurre l’immunità parlamentare
  • ha chiesto una commissione d’inchiesta sull’uso politico della magistratura e le derive ideologiche di Tangentopoli
  • ha proposto la radiazione dall’albo dei giornalisti dopo tre condanne
  • ha cercato di accelerare il cammino della ex-Cirielli
  • ha strenuamente difeso l’innocenza dell’amico Cesare Previti
il messaggio dato da Silvio Berlusconi è chiaro.
Chissà se è giunto anche al capo dello Stato, mentre preparava i bagagli.

Un pensiero su “Nitto Palma, ministro ad personam.

  1. I giornali come “Libero” o “Il Giornale”a tesserne le lodi-Certo,non c’era da spettarsi nulla di diverso! Hanno deciso di passare sulla riforma della giustizia da come carri-armati PANZER!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...