Figli di una rete minore.

Secondo McKinsey, nelle economie «mature» analizzate Internet ha contribuito alla crescita del prodotto interno lordo per un valore medio del 21% tra il 2004 e il 2009. In Italia la percentuale è decisamente inferiore, anche se si considera il periodo 1995-2009:

Fonte: McKinsey, Internet Matters, p. 16.

L’Italia è al fondo della classifica anche dal lato della «partecipazione» del paese «nella definizione dell’ecosistema della rete globale». E per tutte e quattro le componenti dell’indice stilato da McKinsey. Ovvero:

Fonte: McKinsey, Internet Matters, p. 24.

In classifica siamo davanti solo a Russia e Brasile, tra i tredici Paesi considerati:

Fonte: McKinsey, Internet Matters, p. 25.

Infine, l’Italia è al penultimo posto per l’indice che riassume la performance per «quattro aree critiche per lo sviluppo della rete»: capitale umano, capitale finanziario, infrastrutture e ambiente di business.

Fonte: McKinsey, Internet Matters, p. 29.

L’unico commento sul nostro Paese è il seguente:

«Brasile, Russia e Italia sono nelle fasi iniziali della fornitura di Internet. Hanno tutti un grosso potenziale di crescita».

Basterebbe avere un’idea di come realizzarlo.

Il rapporto integrale di McKinsey – Internet Matters: the Net’s sweeping impact on growth, jobs, and prosperity [pdf]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...