«Se amate la vostra patria, non giocatelo».

«Questo è il gioco per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Se amate la vostra patria, non giocatelo».

E, purtroppo, non è nemmeno più possibile farlo.

(via Il Post)

Ps: Ecco come lo presentava il ministero della Gioventù.

7 pensieri su “«Se amate la vostra patria, non giocatelo».

  1. Domande da fare al ministro:

    1- Quanto è costato il videogioco?
    2- A chi è stato assegnato l’appalto per la produzione del videogioco e come è stato scelto?
    3- Visto la scarsezza del prodotto si pensa di pagare la casa di produzione del videogioco?

    Ci sarà un giornalista che farà queste domande?

  2. Il videogioco banalizza la storia dell’unità d’Italia.Non mette in risalto l’eroismo di chi ha rischiato la vita e di chi l’ha persa per il suo ideale.Dopo 150 anni che siamo passati da varie colonie straniere a Stato Sovrano esiste purtroppo ancora chi la vorrebbe far regredire a prima della sua unità. Il videogioco avrebbe dovuto mettere in evidenza il sacrificio di chi ha combattuto per fare la nostra nazione,che deve essere rispettato ed apprezzato per l’eredità che ci è stata lasciata e che ancora non sappiamo valutare e valorizzare nel modo dovuto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...