Cristiano, la solidarietà e il Far West.

Dopo che su YouReporter è spuntato il video dell’aggressione, su Facebook non si fa altro che parlare dell’aggressore. Cioè di chi ha colpito con un casco da motocicletta Cristiano, il quindicenne che durante gli scontri a Roma del 14 dicembre scorso ha rimediato inspiegabilmente (per il momento) una frattura scomposta del setto nasale, dell’osso temporale e un ematoma sub-epidurale.

Da un lato c’è una iniziativa sensata, quella del padre del ragazzo. Che ha aperto una pagina Facebook per raccogliere più informazioni possibili sull’accaduto direttamente dagli utenti del social network. In particolare, chiedendo di segnalare il nome dell’aggressore all’indirizzo controlaviolenza@gmail.com.

Dall’altro, passando di mano in mano, la cosa è diventata una vera e propria caccia all’uomo in stile Far West, con tanto di manifesti con scritto “wanted“, dopo che il padre di Cristiano ha ricevuto e diffuso la foto del presunto (ma ci sono davvero pochi dubbi) aggressore:

Che è stato tra l’altro subito identificato, in svariati commenti, con un «infiltrato» di «estrema destra» (oltre che con una miriade di prevedibili epiteti), anche se al momento non c’è nulla di certo. Il video è stato acquisito dalla procura di Roma, quindi chiarezza sarà fatta, se possibile. E per chi volesse contribuire alle ricerche, i mezzi non mancano. Ma imbastire una caccia all’uomo di questo tipo, più che una gara di solidarietà, assomiglia tanto a un modo per invocare la giustizia sommaria.

Annunci

5 pensieri su “Cristiano, la solidarietà e il Far West.

  1. ….[Ma imbastire una caccia all’uomo di questo tipo, più che una gara di solidarietà, assomiglia tanto a un modo per invocare la giustizia sommaria]……
    Beh, vista la fiducia negli organi di Polizia, mi sembra il minimo.
    Va bene disquisire sul principio, ma nemmeno andar troppo per il sottile.
    Mica regalavano carezze, questi qui.
    Oppure la nostra dottrina cristiana deve essere applicata in toto e soprattutto quando le prendiamo?
    Si dà il caso che io non sia credente, per cui chissenefrega, io sarei per i tribunali popolari, una settimana al massimo e si va alla sentenza.
    Pensa un po’ te ?!?!?!

    • Zerb,
      anche il fantomatico Cristo quando vide i mercanti nel tempio li bastonò di “santa” ragione… e Pietro tagliò l’orecchio ad un soldato quando cercarono di portare via sempre il sopracitato per crocifiggerlo…
      La realtà è che “quando ci vuole, ci vuole”, senza tanti mezzi termini.
      Chi si comporta in quel modo, come il bastardo che ha colpito Cristiano, deve essere trattato allo stesso modo… dal momento che la cosiddetta “Giustizia” non fa un cazzo per proteggere le vittime dei reati…. o no?

  2. Oh Nibbio,
    rileggendo quanto ho scritto, sembra che io difenda il fascista che ha picchiato il ragazzo. Tutt’altro, sorry.
    Sono d’accordissimo con te.

  3. Pingback: Cristiano, la giustizia e.. la giustizia « 4 1/2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...