Al Tg5 i minatori cileni diventano concorrenti del Grande Fratello.

«Quell’uscita spettacolare riporta alla mente quella, certo molto meno drammatica e volontaria, dei concorrenti del Grande Fratello. Al colpo d’occhio le sequenze sono identiche, e in un certo senso è identico lo stato d’animo di chi esce». «La realtà ha superato la fantasia, perché è tutta la vicenda dei 33 minatori a somigliare ad un reality. Li abbiamo spiati mentre parlavano attraverso il video con le loro famiglie, quasi fossero in un “confessionale”».

Insomma, rischiare la morte dopo essere rimasti intrappolati sotto terra per 70 giorni durante lo svolgimento di uno dei più massacranti tra i lavori diventa «in un certo senso identico» a chiudersi volontariamente per qualche mese in una casa dotata di tutti i comfort, a flirtare con bellimbusti o pin-up e alternare il dolce far nulla a bagni in piscina e sbronze a tutte le ore del giorno e della notte. Perché alla fine, tutto sommato, in entrambi i casi si esce tra gli applausi e in entrambi i casi l’essere umano è un inguaribile guardone.

Qui il vero «enorme esperimento sociologico» andrebbe fatto nella redazione del Tg5.

Advertisements

5 pensieri su “Al Tg5 i minatori cileni diventano concorrenti del Grande Fratello.

  1. Pingback: Al Tg5 i minatori cileni diventano concorrenti del Grande Fratello « TIRESIA

  2. Pingback: Il TG 5 paragona i minatori cileni al grande fratello! O.o « Trasparente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...