Rotondi, l’Attuazione del programma a sua insaputa e la campagna elettorale finita prima di cominciare.

Il 20 agosto, alla vigilia del vertice in cui verranno stabiliti i cinque punti su cui o ci sarà l’intesa coi finiani o la crisi di governo, Gianfranco Rotondi dichiara:

Oggi è il giro di boa, o ci sarà la strambata che rilancia il centrodestra e l’azione di governo, o si viaggia spediti con il vento in poppa verso il porto delle elezioni.

Alle metafore marinaresche si aggiungono le previsioni:

Sarò lieto se Silvio riesce nel miracolo, ma sono onesto: non credo che ci sia un futuro per questa legislatura.

Certo, è un peccato, dato che Berlusconi stava “restituendo all’Italia un’immagine internazionale e un prestigio senza precedenti“. Come quando definisce Vladimir Putin “un dono di Dio”, immagino. Ma andiamo avanti.

Al vertice non fa seguito alcuna “strambata”. Non solo: Rotondi non è nemmeno invitato, nonostante si stiano definendo i cardini programmatici dell’azione futura del governo e lui sia ministro per l’Attuazione del programma. Il leader della nuova Dc non la prende bene:

I cinque punti? Una ribollita. Preferisco le urne, anche perché ho in serbo una sorpresina.

Che per ora resta incartata sotto l’albero. Il giorno dopo ai microfoni del Tg3 ringhia:

Una riunione sul partito senza i fondatori, e sul programma senza il ministro del Programma è uno strappo, ma da parte loro, non da parte nostra.

Prima di concludere tra lo stizzito e il minaccioso:

Sono animale da campagna elettorale, e la prossima ce l’ho già pronta.

Nei giorni seguenti seguono considerazioni tra l’amaro (“conoscendo la nostra affidabilità [Berlusconi] non ci consulta nemmeno”) e il visionario (“Questo è l’ultimo governo della legislatura. Decida Bocchino quanto farlo durare“). Non senza rivelazioni stupefacenti:

Mi risulta che Berlusconi offrì a Gianfranco Fini di guidare il partito.

Poi i toni si alzano. Il 29 agosto siamo all’aut-aut:

La prossima settimana svolgerò in pieno il mio ruolo di cofondatore del PdL altrimenti chiederò il titolo di coliquidatore.

Il 2 settembre Rotondi riassume a questo modo i burrascosi rapporti tra Pdl e Fli: sia “vera pace o addio alla legislatura e a ogni futura alleanza“. Lamentando ancora che “visto che nessuno ci consulta” Dc e Psi sono costretti a riunirsi da soli.

Lo stesso giorno, insieme a Giovanardi, Caldoro e Pionati, chiede un incontro al Premier per capire se il Pdl, così come ha contribuito a fondarlo, ha ancora ragione d’essere. Certo, la fiducia in Berlusconi, la riconoscenza per la sua “generosità” e il supporto al governo non mancheranno. Però la campagna elettorale rimane “non lontana” nelle previsioni di Rotondi del 3 settembre. In tutto questo, anche se la pausa estiva non è ancora finita, “l’azione del governo è solida e forte a differenza del Pdl che soffre ed è in forte affanno”.

Il 6 settembre, dopo Mirabello, Rotondi ha un altro travaso di bile:

Nessuno ci ha consultato nemmeno oggi. Le agenzie di stampa e i tg dicono che il premier ha consultato i fedelissimi, per ora prendiamo atto di non essere tra questi. Intanto loro fanno i vertici e fanno chiacchiere ed io preparo le elezioni con i miei.

Ma noi “raddrizzeremo il tiro a costo di qualche strappo ma benefico“. Il giorno dopo tuttavia gli istinti bellicosi lasciano spazio a un broncio adolescenziale:

Sono stato messo all’opposizione. Sono l’unico ministro che non è stato invitato alla festa del Pdl.

Poi, tutto a un tratto, la svolta. E’ il 9 settembre e la speranza torna ad affiorare sul volto del ministro:

Un nuovo cominciamento è possibile con un patto d’onore tra Berlusconi e Fini.

Solenne. E galvanizzante, al punto che oggi Rotondi può finalmente compiere la capriola:

Ci sono le condizioni per completare la legislatura nel rispetto del programma di governo.

Quali siano queste “condizioni” non ci è dato sapere. Ma di certo il ministro per l’Attuazione del programma a cui attuano il programma a sua insaputa non tarderà a renderle note. Sempre che qualcuno abbia ancora voglia di porgergli il microfono.

(fonte delle dichiarazioni: archivio Ansa)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...