Tutto questo cesserà se restiamo?

“I talebani hanno bussato violentemente alla porta appena prima di mezzanotte, reclamando che Aisha, diciotto anni, fosse punita per essere scappata dalla casa del marito. Lei ha dichiarato che i parenti acquisiti la trattavano come una schiava. La picchiavano. Se non fosse scappata, sarebbe morta. Il suo giudice, un comandante talebano del luogo, è rimasto impassibile. Il cognato di Aisha l’ha immobilizzata, mentre suo marito ha estratto un coltello. Prima le ha tagliato le orecchie. Poi ha iniziato col suo naso.

“Tutto questo non è accaduto dieci anni fa, quando i talebani governavano l’Afghanistan. E’ successo l’anno scorso” (Time).

A quanto pare oltre ai 91000 documenti rivelati da Wikileaks c’è dell’altro, da capire. La domanda non è soltanto che succede se lasciamo l’Afghanistan ma anche, e soprattutto, tutto questo cesserà se restiamo?

Un pensiero su “Tutto questo cesserà se restiamo?

  1. Non ho mai sentito parlare di progressi socio-culturali che avvengono durante una guerra. Per quanto ne so io bisogna costruire scuole, ospedali, biblioteche. Finanziare i quotidiani ed i gruppi politici più progressisti.

    Mettere al comando il fratello di Ahmed Wali Karzai forse non è stata una gran mossa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...