Il Sud salvato da Mastella. E dal suo nuovo partito.

Dal 1976 per otto legislature deputato della DC. Nel 1994 co-fondatore del CCD e ministro del lavoro nel governo Berlusconi I. Ma nel 1998 è scissione: esce dal CCD e fonda il CDR, confluito poi (insieme al CDU) nell’UDR, di cui diventa segretario nazionale. Un anno dopo l’esperienza è già al capolinea, e diventa fondatore dell’UDEUR. Dal 2003 al 2008 è sindaco di Ceppaloni in una lista appoggiata da Forza Italia. Nel 2005 tuttavia trova il tempo di candidarsi alle primarie dell’Unione. Intanto l’UDEUR firma l’accordo con il centrosinistra, così che alle elezioni del 2006 diventa ministro di Grazia e Giustizia del governo Prodi II. Poi a gennaio 2008 si dimette, prima garantendo l’appoggio esterno al governo e poi facendolo cadere. Dichiara di essere pronto a passare nella Casa della Libertà, ma capisce di non essere bene accetto da alcuni e rinuncia a candidarsi alle politiche del 2008. Il passaggio di casacca avviene tuttavia alle europee del 2009, dove si fa eleggere europarlamentare in una lista del PDL (sì, è un riassunto da Wikipedia).

Fin qui la storia. Ora la cronaca. Oggi Clemente Mastella – perché di lui si tratta, se ancora non l’aveste capito – annuncia al Messaggero, dopo aver avanzato tra il serio e il faceto una candidatura a sindaco di Napoli grazie a Berlusconi, la creazione di un nuovo partito, “in competizione con la Lega Nord” ma che “non fa la guerra a Bossi”. Del resto non si tratta di uno sfilarsi dal PDL: “Io sto nel Partito Popolare Europeo, sono un alleato indipendente“. E poi “anche gli altri cambiano pelle e ragione sociale continuamente”.

Insomma, aggiungete un posto a tavola: arrivano i “Popolari per il Sud“. Nonostante per ora del programma non si sappia nulla, sento arrivare fin qui, nel profondo Nord-Est, il sospiro di sollievo del Mezzogiorno. Quella di Mastella è proprio la ventata di coerenza e rinnovamento di cui ha bisogno per rinascere.

Advertisements

6 pensieri su “Il Sud salvato da Mastella. E dal suo nuovo partito.

  1. Hai perfettamente ragione, Andrea – grazie per avermelo fatto notare. Non so da dove sia spuntato quel “settembre”, non c’è manco su Wiki. Devo essermi ubriacato con tutte le sue giravolte 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...