L’Unità e la bufala della “canzone-parodia” egiziana su Berlusconi.

Da ieri L’Unità presenta sulla homepage questo video, che dovrebbe essere una “canzone-parodia su Berlusconi“:

Il pezzo era stato riportato, come appare chiaro dalla scritta sul video, da Trashopolis.com. Che già a settembre 2009 scriveva:

Ci siamo procurati un videoclip che sta riscuotendo un certo successo in Egitto e diversi paesi arabi, ma che i media italiani hanno ignorato, almeno fino a questo momento. Si tratta di Presidente italiano di Yussam Abdel-Rahman, presenza costante della TV egiziana, che ha dedicato una canzoncina satirica a Silvio Berlusconi e alle sue ossessioni sessuali. Trattasi di satira all’acqua di rose, senza particolari affondi nè battute da ricordare; gli eccessi priapei del Berluschino, raffigurato con l’immancabile bandana, vengono guardati con indulgenza. Si ignora chi voglia raffigurare il tizio che fa da contrappunto alle esternazioni del Presidente del Consiglio, mentre la biondina col bikini a righe è una sosia quasi perfetta di Noemi Letizia. Questa roba magari non provocherà un incidente diplomatico tra l’Egitto e la Farnesina, ma testimonia che il nostro premier viene perculato persino dall’equivalente nordafricano del Bagaglino.

Peccato che, come si evince già dai commenti al post appena riportato, i sottotitoli non abbiano niente a che vedere con quanto viene cantato. Nel pezzo non si parla di Berlusconi, neanche per allusione. Come conferma anche 2più2uguale5, che rivela come il vero testo dica:

Kimo basta si è dimenticato del passato
e parlerà solamente italiano…
Kimo basta è diventato primo
E anche il mare ride per lui
1 2 3 4
La fortuna gli ha sorriso, ora è a posto!

Una versione sostanzialmente confermata da un mio amico egiziano, che mi ha dettato il testo dell’intero pezzo (aggiungendo tra l’altro come sia contenuto all’interno di un film di pessima qualità):

Timo sta dimenticando il suo passato/ e ora parla l’italiano/e parla l’italiano/Timo ha fatto bingo/e il mare gli sta sorridendo/ 1 2 3 4 / Ma finalmente la fortuna l’ha baciato/ mangerà tutto ciò che gli piace/ e si vestirà alla moda / sarà sopra a tutti gli altri/ e finalmente lascerà il borgo/ diventerà padrone di spiagge e giocherà coi milioni/ Timo ieri era uno di voi / ma oggi la banca gli ha dato i soldi / e in pochi secondi è cambiato / e tirerà fuori la lingua alla povertà.

L’Unità sembra proprio essere cascata nella trappola del troll di turno, dato che riporta il “tormentone-trash” ipotizzato da Trashopolis come vero il 17 settembre 2009

L'Unità prende per vera la versione di Trashopolis.com il 17 settembre 2009.

per poi riproporlo ieri nella più moderata versione “Egitto: Canzone-parodia su Berlusconi” – senza che si comprenda né l’attualità del video né se effettivamente all’Unità abbiano capito si tratti di una bufala o meno. Nel dubbio sparisce la spiegazione di Trashopolis, e la frase diventa più ambigua, lasciando come intendere che la parodia consista nell’aver inserito sottotitoli su Berlusconi a margine della canzone egiziana. Io tuttavia credo non abbiano mai smesso di cascarci, dato che altrimenti non si capirebbe che c’entra l’Egitto (ad apporre sottotitoli fasulli non sarebbero certo stati gli autori del pezzo, ma un italianissimo buontempone). A meno che non siano in malafede, o lo sia io.

Il video ripostato ieri.

A volte l’antiberlusconismo fa brutti scherzi.

6 pensieri su “L’Unità e la bufala della “canzone-parodia” egiziana su Berlusconi.

  1. Pingback: L'Unità e l'incredibile bufala della parodia di Berlusconi | IL FAZIOSO

  2. Capisco che ci si possa cascare, ma non capisco come si possa riportare la “notizia” senza averla verificata! E ormai sta diventando normale per i nostri giornali riportare quello che si legge in rete come fosse vero. Per me la credibilità dovrebbe essere un valore importante, ma evidentemente non è così per i nostri giornali. E anche la verità dovrebbe avere un grandissimo valore, ma ormai in Italia ne ha sempre di meno ed è sempre meno vicina alle notizie dei giornali…

  3. Tra l’altro, nessuno ha fatto caso alla frase in coda?
    “Si ringrazia per la traduzione Mohammed Rud’ossac”… leggete il cognome alla rovescia! 😄
    Ma davvero all’Unità ci sono cascati come polli? L’antiberlusconismo gioca brutti scherzi… 😄

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...