Aziz: “Sul no al burqa la Lega fa solo strumentalizzazione politica”.

Le polemiche sul cimitero “islamico”, che non risparmiano nemmeno la sepoltura di una bambina. L’aggressione a un assessore omosessuale in pieno centro cittadino. Le scritte omofobe e filofasciste. I manifesti che ritraggono un bacio tra due persone dello stesso sesso oscurati – con tanto di rivendicazione – dai militanti de La Destra. E ora un consigliere comunale della Lega Nord, Luca Dordolo, che scomoda la Digos per segnalare la presenza di una donna con indosso un burqa (si scoprirà che era un niqab) per le strade cittadine. Che importa stesse spingendo un passeggino e fosse affiancata dal marito: “Con i tempi che corrono non si può mai sapere cosa possono nascondere sotto l’abito nero”, commenta Dordolo, “e in più la donna si stava dirigendo verso il duomo che è un obiettivo sensibile“. Insomma, tanto basta per scendere dalla macchina, sfoderare il telefonino, scattare qualche foto, comporre il 113. “C’è una persona travisata che si sta dirigendo verso piazza Duomo”, avrebbe detto il consigliere alle autorità, rivela il Messaggero Veneto.

Tutto questo in pochi mesi. Che sta accadendo a Udine? Ho deciso di chiederlo a Hosam Aziz, esponente egiziano di fede musulmana del Partito Democratico udinese.

Aziz, Udine è diventata intollerante?

Intolleranza a Udine non ne vedo, e abito qui da dieci anni. La città è accogliente e civile, come dimostrato ad esempio dagli ampi consensi nei sondaggi svolti dal Messaggero Veneto e dal Friuli riguardo all’opportunità dei manifesti contro l’omofobia, o le raccolte di firme sul cimitero definito “islamico”. C’è tuttavia una intenzione di aizzare l’odio, e risponde alle strumentalizzazioni politiche di Destra e Lega. Ti pare che per una donna con due bambini, che passeggia in pieno giorno insieme al marito, venuto tra l’altro in Friuli per uno stage alla Danieli – e che dunque fa parte di quella che chiamiamo “manodopera altamente qualificata” – serva scomodare quattro pattuglie? Solo perché ha il volto coperto?

Queste strumentalizzazioni vengono utilizzate a fini elettorali?

Sì. E funziona: la Lega cresce in una maniera spaventosa. A Cividale, ad esempio, ha superato il PDL. E se funziona si deve anche all’incapacità della sinistra di prendere posizione sui diritti civili.

La legge italiana vieta o no di girare per strada con un burqa o un niqab?

C’è una legge del 1978 che obbliga a mostrare il proprio volto di fronte a una richiesta esplicita delle forze dell’ordine. Allora fu fatta, giova ricordarlo, per via dei passamontagna indossati da chi sequestrava le persone. Anche allora emersero dei problemi, in quel caso per l’uso del casco integrale. Ad ogni modo, la legge non vieta di passeggiare con il viso coperto: l’infrazione sussiste solamente quando non si mostri il volto dietro esplicita richiesta delle autorità. Il divieto esiste in Belgio, ed è a quella legge che la Lega fa riferimento per portare in Italia un problema che non esiste. Esiste tuttavia una ordinanza del sindaco di Azzano Decimo, Enzo Bortolotti, che prevede 500 euro di multa per le donne “beccate” a passeggio con un burqa. Anche se non mi risulta che ad Azzano Decimo abitino donne che indossano un burqa…

Quanto popolosa è la comunità musulmana udinese?

Si contano circa 5000 individui. Ma tieni conto che la cifra naturalmente non si basa sulla loro fede, ma sul paese di provenienza. E poi bisogna ricordarsi che non tutti questi soggetti sono credenti praticanti. Alla preghiera del venerdì, la più frequentata, si presentano intorno alle 300 persone, che diventano una ventina nel resto della settimana.

E questa comunità ha mai dato reali segni di pericolosità? Sono mai state scoperte armi, progetti o cellule terroristiche?

No.

Pensi che nonostante questo la popolazione condivida le preoccupazioni dei leghisti? Pensi sia strumentalizzabile?

Se non dai informazione giusta tutti sono strumentalizzabili. L’undici settembre ha cambiato radicalmente il modo di percepire gli islamici, portandoci a dimenticare che per 1500 anni abbiamo convissuto in pace, e che a subire il terrorismo fondamentalista sono stati semmai proprio paesi come l’Egitto e l’Algeria.

Tu sei mai stato discriminato per via del tuo aspetto, delle tue origini o del tuo nome?

Ho dovuto scontare un po’ di diffidenza iniziale dovuta al cognome. Sta a te mostrare di che pasta sei fatto, e farti accettare.

(Naturalmente questo blog sarà ben lieto di ospitare una replica del consigliere leghista Luca Dordolo)

Advertisements

8 pensieri su “Aziz: “Sul no al burqa la Lega fa solo strumentalizzazione politica”.

  1. Pingback: iMille » Blog Archive » Strumentalizzazioni sul burqa?

  2. il problema politico di una comunità che discrimina le donne costringendole a sparire non ci interessa? basta che non violi una legge del 1978 per sentirci tranquilli? ma a sinistra facciamo politica o i notai?
    ma lo sappiamo che secondo la legge islamica l’omosessualità è un crimine da punire con la morte? chi sono gli intolleranti, quelli che si oppongono a chi dice che un omosessuale deve essere impiccato o chi si nasconde dietro il multiculturalismo?

  3. Fabio, questo pezzo non intendeva prendere posizioni “di principio”, come ad esempio difendere un multiculturalismo che tollera chi vuole impiccare gli omosessuali. L’intervista voleva soltanto offrire al lettore qualche spunto di riflessione su un problema più specifico, e cioè l’opportunità di comportarsi come il consigliere Dordolo, e sondare il terreno sulla reale fondatezza delle sue preoccupazioni. A volte penso sia salutare conoscere quello di cui si sta parlando, prima di parlare.

  4. Strumentazioni politiche a parte, in una societa’ dove le donne hanno lottato, lottano e continueranno a lottare per i loro diritti che effetto fa vedersi arrivare una cultura che e’ esattamente il contrario?
    Qualunqe discorso multiculturale si voglia imbracciare il burqa e’ un simbolo del trattare una donna come un oggetto. Punto e basta.
    E non mi venite a dire “Eh ma e’ nella loro cultura”, perche’ altrimenti anche fare il kamikaze e’ nella loro cultura, chi si fa saltare in aria ci crede veramente in quello che sta facendo ed e’ convinto che sia una cosa buona e giusta, esattamente come una donna col burqa crede che sia buono e giusto che debba andare in giro per strada tutta coperta.

  5. I miei amici arabi non apprezzano i niqab,sia i praticanti che i non.
    I non praticanti (in larghissima maggioranza e praticamente tutti coppie miste) non ci vanno troppo per il sottile.Le chiamano i Ninja.
    Prendono letteralmente in giro i mariti che obbligano, a loro dire, le loro mogli a coprirsi in quel modo a dir poco ridicolo.
    Fare di tutta l’erba un fascio è sempre stato il gioco degli estremisti.
    Ma loro, tutti, convergono sul fatto che nessuno potrebbe andare dal marito a lamentarsi,perchè di mezzo c’è la religione (soprattutto per i non praticanti).L’annullamento anche di una sola donna è un fatto gravissimo che da italiano non tollero assolutamente.Ma mai mi sognerei di chiamare la polizia per una innoqua madre a spasso con i propri figli.
    Come non tollero il fatto che neonazisti si riuniscano in luoghi sparsi in giro per l’Italia con il permesso delle istituzioni vomitando ancora quelle caxxate che la storia ha già giudicato.Invece di buttare benzina sul fuoco,si è pensato di fare un censimento della quantità di donne velate?
    Scommettiamo che sono di più i neonazisti?

    • I tuoi amici arabi e tu non fate niente per impedire l’oppressione delle donne sul territorio in cui vivi.
      Io presuntuosamente ti dico: IO L’HO FATTO!!
      tu cosa aspetti??
      Luca Dordolo

  6. Pingback: No al niqab a Udine: la replica del leghista Luca Dordolo. « ilNichilista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...