E se Pontifex fosse un esempio di trolling ecclesiastico?

Da quando ne ho scoperto l’esistenza, non riesco a fare a meno di dare una sbirciata giornaliera a Pontifex, il “blog di libera informazione cattolica” che collega spesso la visione del mondo di alcuni uomini di Chiesa all’attualità. E’ una lettura irrinunciabile, perché foriera di sempre nuove rivelazioni (penso sia la parola adatta).

La più recente riguarda la giustizia. Per il professor Franco Cardini – interpellato da Pontifex – ai magistrati “presunti democratici” di oggi è preferibile l’Inquisizione. Quei giudici sì che erano garantisti, perché “erano preparati”, “ascoltavano con attenzione le tesi avverse, le studiavano con concentrazione e muovevano le loro osservazioni e contestazioni”. Certo, “I metodi usati ovviamente, con la testa di oggi, sono  non ammissibili, ma gli Inquisitori credevano realmente di agire per il bene della Chiesa e dunque mettendosi nella loro logica, vanno rispettati e riconsiderati”. Insomma, peggio De Magistris del rogo.

Ma la lista è lunghissima. La scienza non può mancare. La scoperta di Venter sulla vita artificiale? A Pontifex viene trasformata nell’annuncio della possibilità di “prolungare la vita umana in modo indefinito, sino a sfiorare la immortalità“. Al che Monsignor Alessandro Plotti non può che reagire a questo modo: “Come non bastassero i noti limiti della teoria evoluzionista, ecco ora questa novità che francamente trovo aberrante, fuori di ogni etica ed anche satanica”, perché non rispetta la “legge naturale”, “che nel rapporto tra fede e scienza deve avere la meglio”. Conclusione: “Tra i miti nazisti e questo signore, non vedo differenze“.

Il piatto forte, tuttavia, sono i diritti civili. Metti che il ministro Carfagna ringrazi pubblicamente Anna Paola Concia per averla aiutata a vincere vecchie “diffidenze” nei confronti degli omosessuali. Pontifex non perde l’occasione per registrare il parere al vescovo Emerito di Alghero, Monsignor Antonio Vacca: “E’ fuori  discussione che la omosessualità non sia coerente con il cristianesimo e con la condotta ispirata ad una sana visione della vita e dunque non comprendo la opportunità di talune dichiarazioni. Che non sia giusto discriminare é legittimo, che tutti gli esseri umani meritino delicatezza e rispetto, anche. Ma di qui a fare la apologia della omosessualità ne corre. Insomma, il ministro poteva risparmiarsela quella dichiarazione“. L’intervistatore vuole sapere di più. Perché quelle scuse? Vacca sfodera tutta la sua realpolitik: “Sa, la politica é ricerca del consenso anche a buon mercato. Esiste la convenienza politica e l’ appoggio dei gay é importante, vista la loro influenza. Sono certo che in realtà il ministro non la pensi esattamente così“. “L’uscita sul mondo gay (del ministro) ci ha sorpresi”, scrive un allarmato Bruno Volpe: “talune dichiarazioni non sono piaciute al mondo cattolico, per lo meno a quello che rispetta il catechismo e la dottrina della Chiesa”. Quali dichiarazioni? Lo rivela lo stesso Volpe: quelle che parlano di “ricchezza dei gay“. Non sia mai! Scatta immediato il ricatto politico: “Non é pensabile chiedere il soccorso ai cattolici solo nelle votazioni e quando sarà il momento si ricordino di certe dichiarazioni del Ministro. I cattolici hanno la memoria lunga. Questo Governo é davvero vicino ai valori cattolici? Se lo é, smentisca la Carfagna”. Ecco, Berlusconi lo dica: i gay non hanno nessuna ricchezza. Allora sì che avrà il voto dei credenti.

Del resto “le leggi contro l’omofobia fomentano crimini contro la umanità” (giuro, è scritto proprio così). Secondo Don Davide Pagliarani le conseguenze sono potenzialmente apocalittiche: “Le leggi che colpiscono la omofobia non solo operano una discriminazione al contrario, rendendo quasi normale una cosa abominevole che va contro natura, ma addirittura arrivano ad insidiare la continuazione della specie. L’ atto sessuale é volto alla procreazione, alla fertilità e dunque leggi che tollerino la omosessualità o la proteggano potenzialmente, sono crimini contro la umanità. Una società di gay non ha futuro”. In un mondo che esplode di sovrappopolazione, lui pensa all’estinzione della razza umana per mano degli omosessuali. Non fa una piega.

E poi basta alle giornate contro l’omofobia: “come se al mondo non ci fossero problemi più seri”. Insomma, “una delle classiche stupidate“. Monsignor Arduino Bertoldo è d’accordo: “Ormai ogni giorno si celebra qualche cosa e dunque non mi meraviglio. I gay come persone vanno rispettate, senza alcuna discriminazione o forma di violenza, ma questo riguarda tutti. Dunque non vedo per quale ragione fare un giorno della memoria“. E certo: visto che gli ebrei vanno rispettati come tutti gli altri perché dedicare un giorno al ricordo dell’Olocausto. E via di nuovo con il teorema della “discriminazione al contrario”.

E la pedofilia, tema “caldo” nella Chiesa di questi tempi? Per Pontifex “è un regalo del ’68” (prima non esisteva, deduco): “Insomma, è in questi anni di profonda secolarizzazione, di odio verso ciò che resta della tradizione cristiana, che si collocano i primi aperti sostenitori delle più varie perversioni, dall’adulterio come atto legittimo, alla zoofilia, dalla necrofilia alla pedofilia. Qui dobbiamo cercare i precursori di Asia Argento che si bacia appassionatamente con un cane, in uno dei suoi film, oppure di quella marea di film pornografici in cui non mancano scene di personaggi che fanno sesso con i morti”. Tutta colpa del ’68 anche l’ “educazione sessuale nelle scuole, intesa spesso come spiegazione, a ragazzini ancora piccoli, di cosa sia tecnicamente l’atto sessuale” oppure come opportunità di “incontrare transessuali a scuola”. Meglio un sano cilicio, che fa tanto odore di santità.

Si potrebbe continuare per l’eternità, tra complotti delle forze ebraiche e massoniche contro il Santo Padre e demonizzazioni dello yoga (“non si tratta di attività ginnica semplice, ma di una tecnica che, sia pur partendo dal corpo, implica una meditazione che è all’opposto di quella cattolica”), tra scomuniche ai politici che votino “contro la morale cattolica” e continui, ripetuti richiami a curare quei “deviati”, “malati”, “anormali”, “patologicamente diversi” degli omosessuali, vera e proprialebbra etica” (o “cancro”) del nostro tempo.

La casistica mi sembra tuttavia dare un quadro esaustivo del pensiero libero di Pontifex. Chiudo con una domanda che mi ronza nel cervello da qualche mese: e se fosse un esempio di trolling ecclesiastico? Solo a questo modo, dopo quanto avete letto, potrebbe avere senso l’annuncio che compare in testa alla homepage:

“Aiutaci a diffondere il maggior numero di informazioni Cattoliche. Il web è invaso da siti poco ortodossi ed offensivi, diciamo la nostra. Invia a Pontifex.Roma il tuo articolo di matrice cattolica.”

Questo, secondo me, è perfetto linguaggio trollesco. Geniale.

Advertisements

32 pensieri su “E se Pontifex fosse un esempio di trolling ecclesiastico?

  1. fabio spero vivamente sia sono una degenerazione del trolling… se fosse vero sarebbe fondamentalismo allo stato puro e non ci sarebbe da stare tranquilli con gente come questa che gira per le strade, tra loro e i terroristi che si fanno saltare la differenza è nulla…
    poi beh difendere l’iquisizione la dice tutta…

  2. Da cristiano convinto mi vergogno di certa gente… Chissà cosa direbbe Gesù nel vedere quanto odio nascosto da regole hanno queste persone, non solo preti di campagna e semplici bigotti, ma anche vescovi e monsignori.

  3. Non capisco bene questo articolo: se uno vuole leggere un’articolo del blog Pontifex, non farebbe meglio ad andare su quel sito a leggerlo? Già la gente dedica troppo poco tempo a leggere, capire e riflettere su quel che legge; fornire queste specie di riassuntini di articoli credo possa solo creare un’ulteriore confusione.
    Consiglierei intanto di concentrarsi su un articolo in particolare e di spiegare se e perché lo si vuol criticare. Anche perché intelligenza impone che si faccia un distinguo tra quello che sostiene l’autore di un articolo e la persona intervistata in quell’articolo!
    In questo articolo invece c’è solo un gran minestrone di dichiarazioni e di accostamenti arbitrari…
    Ribadisco: consiglio a chi lo desidera di andare a leggere gli articoli di Pontifex, un blog come tanti, come questo, scritto da un certo Bruno Volpe che di certo non può considerarsi depositario dei pensieri della Chiesa. Io ho dato un’occhiata ad alcuni articoli: ho trovato varie affermazioni che non condivido da parte dell’autore o da parte dell’intervistato, e penso che sarebbe lo stesso per chiunque andasse a leggersi un po’ di articoli su quel sito… Ma in fondo è normale! Ognuno ha il suo pensiero e, specialmente in un blog dove non si affrontano fatti concreti ma soprattutto opinioni e idee, penso sia difficile non trovare affermazioni con cui si è in disaccordo!
    Comunque, riguardo il Bruno Volpe di Pontifex, ho alcuni dubbi che vorrei condividere. A meno che non sia un omonimo, credo che Volpe scrivesse in passato per il sito Petrus ( http://www.papanews.it/ ) e ho notato che ci sono state persone da lui intervistate che hanno poi smentito quello che lui sosteneva avessero detto. Insomma, credo sia il caso di non prendere per “oro colato” tutto quello che viene scritto in quelle pagine, consiglio che comunque vale in genere per qualsiasi sito!

  4. Bruno Volpe è lo stesso di Petrus ma è stato scacciato (chissà come mai). Comunque vado anch’io su pontifex e ci intervengo (osiris08). Andateci anche voi che c’è da morir dal ridere, i vescovi che sono ancora nel medioevo gli amministratori che si contraddicono nella stessa frase ecceccecc

  5. Pingback: L’Inquisizione è giusta ed equa, mica come quei mefistofelici tribunali democratici! Parola di Franco Cardini | Filopop

  6. Pingback: Finalmente scoperti i poteri forti » Piovono rane - Blog - L'espresso

  7. Ormai sentire la chiesa che fa la morale è come sentire un politico che chiede alla gente di non rubare… semplicemente ridicolo…

    DA CHE PULPITO !!

    …una società di gay è una società morta… sarà vero? non lo so.

    Ma una società di preti?
    Velo ricordate che vitalità che apertura di idee che felicità che sviluppo durante il medioevo? Quella si che era una società viva !!!

  8. Pingback: La Carfagna cerca di cambiare immagine, Pontifex le dà una mano, e all’improvviso è gay-friendly | RassegnaTA Stampa | Blog su informazione, media, giornalismo, italia, quotidiani, notizie, news, attualità, cronaca, mondo, spettacolo, politica, s

  9. Anche io ho appena “scoperto” questa perla di sito (ma la cosa, vi dirò, non mi entusiasma particolarmente ….. E’ un po’ come, anzi peggio che, “scoprire” il TG4 di Umilio Fido…).
    Avrei volentieri voluto lasciare un commento al loro farneticante articolo su gay, Carfagna, etc. ribattendo con le parole di Grillo e con quelle da loro stessi usate, ma… la sola idea di lasciare traccia del mio nome in una latrina del genere mi ripugnava troppo, così ho desistito.
    Ecco comunque quanto avrei voluto dire a questi degni rappresentanti della peggiore feccia del bigottismo farisaico archeocattolico:
    <>

  10. E’ sparito il finale del commento ….
    Rieccolo:
    “Vangelo di Luca 17,1-2:“Gesù disse ai suoi discepoli: “È inevitabile che avvengano scandali, ma guai a colui per cui avvengono. È meglio per lui che gli sia messa al collo una pietra da mulino e venga gettato nel mare, piuttosto che scandalizzare uno di questi piccoli”. Quante pietre da mulino Gesù metterebbe al collo di centinaia di prelati pedofili che hanno abusato di bambini a loro affidati in ogni Continente?
    Se “i sodomiti non entreranno nel Regno dei Cieli” (San Paolo dixit), molti di voi resteranno fuori dal portone …

  11. Pingback: Matrimoni gay legali in Argentina? Che tristezza “una famiglia di culattoni”, colpa delle “lobby gay”, di “‘sti froci”. “Meglio camminare con le spalle al muro”. « ilNichilista

  12. Pingback: “I gay malati e deviati, dobbiamo scoprire dove sono e identificarli”. Parola di sindaco. « ilNichilista

  13. Pingback: Pontifex: “Meglio se Vendola fosse stato vittima di un incidente di gravidanza”. Nel nome del Verbo. « ilNichilista

  14. Anche io ho avuto la tentazione di “dare una sbirciata”, ma non lo farò… Non voglio aumentare il numero dei loro lettori. Concordo con chi dice “chissà cosa farebbe Gesù”, chi scrive su P…fex (non voglio nemmeno dare una mano all’algoritmo di Google) se lo dovrebbe chiedere più spesso.

  15. a volte ci vado sopra anche io…giusto per ricordarmi come poteva essere l’epoca dell’Inquisizione e per vedere le menti contorte fino a che punto arrivano. Se questi sono figure religiose io sono un premio Nobel, o addirituttura sono la tour eiffel o la fata di pinocchio.

  16. Pingback: Vauro e la vignetta sul Vaticano: libera satira in libero Stato. « ilNichilista

  17. In una società di gay (100% della popolazione) non mi SENTIREI a mio agio (culo sempre vicino al muro)…

    In una società di cattobabbi medioevali non mi SENTO a mio agio !!

  18. Siamo alla fanta…scemenza! Se questi sono ” cattolici “, io vengo non da Marte, ma da un’altra galassia! Dio potrà esistere o non esistere, ma questi personaggi sono di un’ottusità mai vista! Questo l’articolo che ho tentato di postare ( ma credo che ci sia una censura da … alto medio evo! ):
    “Ho letto l’articolo sulla Gelmini che “ha cercato di portare un poco di ordine nell’incasinata scuola italiana e che finalmente ha denunciato quanto tutti sanno da decenni (e cioè che la scuola è un luogo di formazione politica da parte di ex sessantottini alquanto imborghesiti)”. Se ci fosse stato bisogno di ulteriore caos, bene, in questo la Gelmini c’è riuscita PERFETTAMENTE! Chi scrive si professa “cattolico”! Anch’io lo sono, ma non sono mi sono guardato sempre dal frequentare prostitute, ma anche
    persone che le frequentavano a loro volta. Intendo dire che la Gelmini e tutto il codazzo che va dietro al Boss, se avesse un minimo di serietà ( a parte che non ci vuole la mia esperienza didattica per capire che recita a memoria il copione che le hanno consegnato!) si sarebbe immediatamente dovuta dimettere per prendere le distanze da questo SCHIFO! Per quanto riguarda la CONTRORIFORMACCIA della scuola, a parte i micidiali tagli ai posti di lavoro, una per tutte, è stata introdotta Fisica in 1° scientifico: uno dei tanti assurdi, visto che i ragazzi non posseggono i mezzi matematici per poter affrontare in maniera appena decente la materia, e potrei continuare all’infinito! Chiudo con un paio di righe di una poesia che un ottimo poeta romanesco ha dedicato a quest’arca di scienza:
    ……………..
    Ma er tu’ primato arimarà imbattuto,
    nun ze supera er Pessimo Assoluto! “

  19. Secondo me è solo gente che la pensa in un certo modo. Si può non essere d’accordo ma non credo sia il caso di parlare di “trolling”. Altrimenti dovremo parlare anche di trolling anticlericale come per esempio l’UAAR e tutti quei siti anticlericali che comunqe sono piuttosto polemici.
    Io non credo che vedere le cose solo da un lato ci aiuti ad avere una visione completa dei vari problemi.

  20. A me pontifex piace assai, perchè tutto sommato coi limiti inevitabili che ognuno
    ha esprime qualcosa in cui credo anche io, ovvero nella superiorità assoluta
    del magistero della chiesa in ambito morale e parimenti sulla necessità di una derivazione
    dalla retta morale (ovvero quella della Santa Romana Chiesa) di tutto il resto.
    Poi ci sono cadute di tono, volgarità, errori, ed altre tipiche “umanità” esattamente come su questo sito e sugli altri.
    Certo può piacere o non piacere esattamente come tante altre cose… io però non sono per prendermela con le persone ma coi loro errori, io non ho problemi verso il singolo omosessuale
    mentre trovo abietta l’omosessualità così come non ho problemi ad essere amichevole con un nichilista (pur se dichiara di non contare un cazzo), mentre trovo il nichilismo una pulsione
    deviata dell’intelletto che anela la demenza (forse è per questo che federico nicce è finito
    pazzo). Ma comunque trolling per trolling ognuno segua la sua strada ma almeno sappia dire dove porta. Per Pontifex porta al paradiso (supponenti certo ma almeno chiari) per il nichilismo contacazzista quale è il traguardo?

    Saluti cordiali a tutti.

    ob_server

  21. Pingback: Domenico Scilipoti ” contro l’Anticristo” . Davvero. | La Sinistra Europea

  22. Pingback: Alluvione: Pontifex, «Crozza aveva scherzato con i santi e la Madonna» « circospetto! genova «meglio che la franca brignola» *

  23. Pingback: La giornata della demenza – parte prima - « Replica Espressa

  24. Proprio oggi sul mio facebook scrivevo: pontifex sito troll dell’anno. Poi ho trovato il tuo sito. È stato bello leggere il tuo articolo e non sentirsi soli 🙂

  25. Pingback: “Scomunicate don Livio Fanzaga”. Radio Maria sotto accusa « Minuzie

  26. Pingback: Anonimo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...