L’amore vince sempre sull’invidia e sull’odio. Ma è in guerra dal 1993.

“Silvio Berlusconi lamenta una “campagna di odio e di aggressione” che alcuni giornali, gruppo “Espresso-la Repubblica” in testa, ma non escluso il nostro (gruppo “Rizzoli-Corriere della Sera”), starebbero conducendo contro di lui.

Quelli dell’odio e dell’invidia (sua stretta parente) sono motivi ricorrenti in Berlusconi, ribattuti in modo talmente ossessivo da far pensare che siano, in termini psicoanalitici, la sua ombra. Non c’è infatti critica, sia essa rivolta alla Fininvest o alla Edilnord o al Milan, di fronte alla quale Sua Emittenza non proclami immediatamente che “è tutta invidia”. E’ una forma mentis preoccupante tipica di un personaggio affetto da evidente ipertrofia dell’io e da un così smodato ottimismo da pensare di essere l’ombelico del mondo.”

Massimo Fini, L’Europeo, Il Conformista, 1 novembre 1993

(da Senza’anima, Chiarelettere, 2010, p. 266)

Sullo stesso tema:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...