“Io non la faccio più parlare”. Ma non è una notizia.

Della sfuriata di D’Alema contro il vicedirettore de Il Giornale Sallusti di ieri a Ballarò oggi le cronache e i commentatori ricordano il “vada a farsi fottere” e le accuse di essere “un bugiardo e un mascalzone”, oltre a un “difensore d’ufficio del governo”. Ciò di cui si dovrebbe parlare, tuttavia, è altro. E cioè una frase passata del tutto inosservata (nel video qui sopra è al minuto 9:18). Questa:

Io non la faccio più parlare, è finita la sua serata!

Un uomo politico che dice a un giornalista (in buona o cattiva fede che sia, poco importa) “non la faccio più parlare”, in Italia, non è più una notizia. O meglio, sarebbe stata certo una notizia – se a dirlo fosse stato Silvio Berlusconi o chi per lui (potete immaginare che sarebbe accaduto?). Forse ha davvero ragione Feltri a sostenere che, più che la libertà di stampa, oggi “mancano gli uomini liberi“.

Advertisements

7 pensieri su ““Io non la faccio più parlare”. Ma non è una notizia.

  1. Quella frase è di Montanelli, A Feltri non è bastato prendere il Giornale e trasformarlo nello spargiletame che è ora, ne usa anche le frasi. Che schifezza d’uomo.

    Michele Gardini

  2. A me non è sfuggita, però cercherei di contestualizzarla.
    io non sono un fan di Massimo D’ Alema, tutt’ altro.
    Però va detto che Sallusti,oltre ad aver in malafede paragonato due vicende imparagonabili (e fin qui,come dici tu, ok), ha adottato la tecnica di interrompere sistematicamente l’ interlocutore che cercava di difendersi dalle sue accuse assurde, in modo che la sua difesa fosse assolutamente incomprensibile. Questa è la tecnica di Sallusti, Belpietro (non di Feltri, a dire la verità). Quando le accuse sono inconsistenti, e facilmente smontabili, non resta che rendere incmprensibili le controargomentazioni attraverso interruzioni continue che coprono la voce di chi cerca di difendersi.
    A questo punto d’ Alema a mio avviso si è semplicemente difeso con l’ unica arma possibile in questi frangenti: la stessa. Se non si può difendere con gli argomenti perchè glie li censurano (coprire la voce è una forma di censura), l’ unica difesa possible è coprire a tua volta la voce di chi non ti sta accusando.Questo era il senso della sua frase. E così ha fatto, finchè a Floris non è rimasto altro che sfumare i microfoni. Floris avrebbe potuto svegliarsi prima e obbligare Sallusti a lasciar rispondere D’ Alema, e questa scenetta sconcertante si sarebbe evitata. Anche il paragone con Berlusconi non è appropriato, perchè Berlusconi, semplicemente “infilza” chiunque non la pensi come lui, nonostante abbia lo spazio e il tempo per potersi difendere senza che nessuno copra la sua voce.

  3. Neanche a me è sfuggita, solo che solo nel pomeriggio mi è venuto in mente il parallelo con la frase di Berlusconi sulla libertà di stampa. Stavo per scrivere un post, ma sarebbe uguale al tuo 😛

  4. Ottimo il pezzo di stamane di Gramellini, dice tutto. Mi fa piacere che qualcuno si sia accorto di quella frase di D’Alema, Marco. E’ vergognosa.

  5. Ottimo il pezzo di Gramellini, condivido. Da un politico come d’ Alema ci si aspetterebbe che fronteggiasse le prevaricazioni verbali di Sallusti senza perdere le staffe e soprattutto senza dire una frase che, in effetti, soprattutto detta da un politico a un giornalista, è comunque una pugnalata dolorosa al principio di libertà di espressione. Rimane però il mio dubbio su come uno possa fare a cercare di difendersi dalle accuse di Sallusti se questo sistematicamente e strategicamente interrompe il suo interlocutore ad ogni frase, coprendo la sua voce,e raggiungendo così il proprio scopo di rendere incomprensibili le parole, gli argomenti, la difesa di chi sta accusando.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...