La bomba a Times Square e la Rete: non dite che il Tg1 non “a dato l’allarme”.

Scaletta del Tg1 delle 20:00:

In sostanza, dato che l’ordigno era “rudimentale” perché non cogliere l’occasione per un bel servizio per gettare un po’ di fango sulla Rete – dove, si sa, gli ordigni “rudimentali” sono cosa di tutti i giorni. Cittadini italiani, siete avvisati: al prossimo attentato sapete a chi dare la colpa.

Così non potrete dire che il Tg1 non “a dato l’allarme” (come in questo servizio, a 1:48). Viene quasi da rimpiangere l’impeccabile inglese di Flavia Lorenzoni.

Annunci

7 pensieri su “La bomba a Times Square e la Rete: non dite che il Tg1 non “a dato l’allarme”.

  1. Un commento che poco c’entra col mal giornalismo. Tutte ste misure di sicurezza, violazioni della privacy, occhi elettronici, software di riconoscimento e tutte ste tecnologie che si pappano milioni e milioni non servono a una mazza. Time Square e’ (o dovrebbe essere) uno dei punti “sensibili” e nessuno dei sopracitati supertecnologici dispositivi ha visto o segnalato niente, nessuno dei punti di controllo delle telecamere che ci sono ha segnlato niente, nessuno ha visto nulla di sospetto attravero gli occhi di vetro.

  2. Pingback: Al Tg1 “capre e pecore cavalcate da fantini di pezza”. « ilNichilista

  3. Pingback: Esami di riparazione per il Tg di Minzolini. « ilNichilista

  4. Pingback: L’unica ronda che ci piace « Il Blog di Paolo Agnelli

  5. Pingback: Informazione “addizzionale” al Tg1. « ilNichilista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...