Io non voglio Minzolini né muto, né sordo, né dimezzato: io voglio che parli.

Io non voglio Minzolini né muto, né sordo, né dimezzato: io voglio che parli. Come dice il “direttorissimo”, “la questione non tocca solo la mia persona quanto il rapporto di trasparenza con voi, telespettatori del Tg1“. Se, come rivela l’Ansa, non c’è alcuna ipotesi di concussione (ma Repubblica è più prudente: “secondo alcune fonti vicine alla Procura, non sarebbe indagato; secondo altre sì, con ipotesi di reato di concussione o di favoreggiamento), si tratterà certo di conversazioni di nessun interesse pubblico. E se quella del Fatto è una “fantasiosa ricostruzione giornalistica“, perché non sostituirvi la realtà? Di un così fan tutti non ci si può accontentare, di fronte a così gravi accuse.

“Trasparenza” avrebbe voluto una smentita non delle telefonate tra il presidente del Consiglio e il direttore del Tg1, ma del loro contenuto; e cioè che si trattasse di “pressioni” volte a ottenere editoriali e servizi su commissione o accordarsi su come “ neutralizzare o contrastare Annozero” (Corriere). Questa è la “colpa” in ballo, non il semplice “aver parlato al telefono con Berlusconi”. Ecco, una simile smentita non è arrivata. Per questo voglio un altro editoriale di Minzolini: voglio che smentisca di aver ricevuto pressioni politiche dal premier. Indagato o meno, voglio sentirglielo dire. Metterlo “agli atti”.

E magari, se la trasparenza non è “a orologeria”, che insieme arrivi anche la rettifica che 180 mila persone stanno chiedendo a Minzolini sul caso Mills da settimane. Qualcosa del tipo: “David Mills non è stato assolto, come da noi erroneamente sostenuto per ben due volte nel corso dell’edizione delle 13.30 del 26 febbraio, ma prescritto. Ci scusiamo. Per offrire a voi telespettatori una informazione il più possibile approfondita, obiettiva e libera“.

Advertisements

4 pensieri su “Io non voglio Minzolini né muto, né sordo, né dimezzato: io voglio che parli.

  1. io voglio un’informazione trasparente, non condizionata dalla volontà dei politici, o dalle personali idee di direttori o giornalisti.

  2. Tanto e’ palese che si fa passare solo quello che interessa. 8000 iscritti al gruppo contro i bambini down e copertura mediatica impressionante, quasi 200000 sulle falsita’ della questione Mills e nessuno dice niente…A Minzoli’…ma che ce stai a pija pu culu?

  3. Pingback: Al Tg1 “capre e pecore cavalcate da fantini di pezza”. « ilNichilista

  4. Pingback: Esami di riparazione per il Tg di Minzolini. « ilNichilista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...