Il Popolo Viola scende in campo? Mannino: “totalmente inventato”.

Il Popolo Viola entra in politica a tutti gli effetti? Libero non ha dubbi, e a pagina 2 annuncia: “Liste viola alle amministrative“. Nel corpo del pezzo si legge:

Il “popolo viola” scende in campo. Non nel senso della piazza […], ma a livello politico. I “nuovi girotondini”, infatti, domani si riuniranno a Napoli. Obiettivo: discutere delle “future iniziative riguardanti le modalità operative dei gruppi locali e della dimensione unitaria nazionale” in vista della possibilità di presentare liste civiche per i prossimi appuntamenti elettorali, amministrative di primavera in testa.

I virgolettati, che su Libero appaiono senza fonte, appartengono in parte al comunicato ufficiale che annuncia l’incontro di Napoli, e in parte ad altre non specificate dichiarazioni. 

La notizia viene ripresa anche dal Corriere del Mezzogiorno, che si spinge fino a ipotizzare la creazione di un partito:

Al centro della discussione, inevitabilmente, la valutazione della possibilità di dare vita ad un vero e proprio partito politico e di presentare liste civiche viola per i prossimi appuntamenti elettorali, a cominciare dalle elezioni regionali che si svolgeranno a marzo. Alla luce delle prossime scadenze elettorali può anche essere interpretata l’esigenza del movimento di dotarsi di regole di funzionamento interno e di un manifesto.

Già sul tavolo anche i “valori da porre al centro dell’azione politica“. Il tutto sarebbe stato annunciato, secondo il quotidiano, dagli “organizzatori” stessi; di cui, tuttavia, “dimentica” di riportare i nomi. 

Per fare chiarezza, ho deciso di contattare uno degli amministratori della pagina ufficiale su Facebook del “Popolo Viola” (oltre 190 mila iscritti), Franz Mannino. Che cade dalle nuvole: si tratta di una notizia “presa dalla loro fervida immaginazione”, “totalmente inventata”. “Il Popolo Viola non diventerà mai un partito; del resto, non è che ne manchino. Al massimo, forniremo una linea di indirizzo ai partiti già esistenti”. Una struttura partitica, inoltre, tradirebbe lo spirito che ha animato le iniziative “viola” fin dall’inizio e farebbe “perdere l’identità al progetto”. Mannino nega che sia all’ordine del giorno una discussione anche sulla possibilità di presentare “Liste viola”: “se qualcuno lo ha ipotizzato, lo ha fatto a titolo personale”. 

Ma allora che cosa motiva i titoli di Libero e Corriere del Mezzogiorno? Secondo Mannino si tratterebbe di una precisa strategia per strumentalizzare e “mettere in guardia i lettori dalle mire politiche” del “Popolo Viola”. E di un travisamento di quanto contenuto nella “tavola rotonda” pubblicata da Micromega, che discute il futuro del “movimento” e la sua forma organizzativa. Nel corso del dibattito Sara De Santis e Alessandro Tuffu, incalzati dall’intervistatore, escludono il ricorso sia a liste che alla forma-partito. Solamente Emanuele Toscano, a pagina 35, sostiene che una lista “in un’ottica di lungo periodo […] potrebbe essere una soluzione”. Non certo per le amministrative di primavera, dunque. 

Un po’ poco per giustificare un pezzo in seconda pagina.

Un pensiero su “Il Popolo Viola scende in campo? Mannino: “totalmente inventato”.

  1. Da sepre per le meridionali il viola è il “colore” delle mestruazioni. A detta di certi miei zii frequentatori fra le due guerre delle “case” [poi dopo la 2° sono cominciate piano piano le “quiescenze”!] pare che a Foggia una tenutaria facesse indossare alle ragazze, “in quei giorni”, un qualcosa di viola di viola. IL POPOLO VIOLA = POPOLO MESTRUATO… ITALIA VIOLA = ITALIA COL “marchese”!
    “Ma mi faccino il piacere!” diceva la buon’anima di Totò!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...