Dal PDL al Partito dell’Amore in tre passi. O in quattro.

Uno:


Due:


Tre:


In cui si legge anche:

e

In alternativa, si può scegliere una seconda strada, in quattro passi. I primi due sono invariati. Il terzo:


E il quarto:

dove si fa tesoro del teorema dei “mandanti morali” di Cicchitto.

Più che l’amore, assocerei la tristezza, a tutto questo.

Advertisements

4 pensieri su “Dal PDL al Partito dell’Amore in tre passi. O in quattro.

  1. Uhm, io assocerei anche l’incapacità di concordare soggetti e verbi: “tutti i messaggi sono letti e una parte di essi, rappresentativa delle opinioni […], sono scelti per la pubblicazione”. Che deficienti.

  2. Pingback: Finché c’è critica c’è speranza. « ilNichilista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...