[Instant Blogging] Il No Berlusconi Day.

La diretta
(14:17) Streaming del NBD in Europa. Si inizia con la manifestazione di Berlino. Tutti gli interventi sono ripetuti in tedesco, inglese e italiano. Dal palco le prime accuse a Berlusconi e alla “casta”: “Contro una banda di delinquenti arrivata al potere tramite il controllo mediatico”. “Un impero costruito con i soldi della mafia che si sarebbe sgretolato se Berlusconi non fosse entrato in politica”.

(14:21) Sempre da Berlino: “Viviamo nella dittatura economica e finanziaria“; c’è “un finto Parlamento” che “promulga leggi prima per gli interessi del Capo e delle altre grandi aziende”. Come quella sul falso in bilancio.

(14:25) “Non è un caso che Confindustria non spenda una parola contro Berlusconi”; allo stesso modo tace il Vaticano. Berlusconi ne protegge gli interessi. “Le vicende giudiziarie di quest’uomo fanno rabbrividire“.

(14:28) Servizio del TG3 [presto disponibile qui]. “Siamo cittadini stanchi di questo regime“. Dario Fo: “questo è un evento magico”. Interviste ai leader della sinistra in piazza. Tra cui Donadi e Marino.

(14:35) Prime immagini dal NBD Londra.

(14:49) Le prime foto dei lettori di Repubblica da Roma. 

(14:52) Prime dichiarazioni dal mondo politico presente al corteo.

Marino: “E’ importante essere qui, perché in questa piazza c’è tanta parte di Italia che è contro il Governo che sta distruggendo il nostro paese“; e aggiunge: “Siamo in tanti qui del Pd, quasi tutti. La sensazione che abbiamo difficoltà con queste manifestazioni è in larga parte costruita”.

Di Pietro: “E’ la prima giornata di una resistenza attiva prima di dare la spallata finale ad un governo piduista e fascista“.

Bindi: “Oggi siamo qui ad ascoltare e non siamo frustrati”.

(14:57) Trecentomila in piazza secondo gli organizzatori. 

(15:00) Inizia la diretta in streaming su RaiNews24. Sul cui sito appaiono altre foto di manifestanti:

(15:10) Ecco come si presenta il blog di Antonio Di Pietro:

Così quello di Beppe Grillo:

(15:11) Parte la diretta anche su YouDem.tv

(15:19) Qui il canale di Twitter aggiornato in tempo reale con tutti i commenti degli utenti sul NBD. Qui le immagini dal corteo. 

YouDem: “potremmo essere sull’orlo di un crollo di regime“. 

(15:22) Secondo YouDem i presenti sono 350 mila.

(15:26) Gli slogan: “giù le mani dalla Costituzione” e “fatti processare”. 

(15:31) Le bandiere non mancano:

E ancora:

(15:41) Video della testa del corteo diffuso dallo staff dell’IDV. Lo striscione recita: “Berlusconi dimissioni”. I manifestanti cantano: “chi non salta Berlusconi è”. Un secondo video riprende anche il cartello “il miglior corteo degli ultimi 150 anni”. Questo mostra il palco. 

(15:44) Un manifestante conia, su YouDem, lo slogan “Meno male che Spatuzza c’è“.  

(15:53) YouDem intervista l’organizzatore Mascia: “il reale ha superato il virtuale, perché ci sono 500 mila persone in piazza mentre sul gruppo di Facebook erano iscritti in 350 mila”. La tv pubblica danese permette che questa manifestazione non sia stata oscurata. Anche Vito (PD) parla di una “inadeguatezza” della RAI rispetto alla mancata trasmissione dell’evento. 

(15:55) Scrive Repubblica: “I manifestanti arrivati in piazza san Giovanni hanno trovato la prima fila sotto al palco già occupata dai dipietristi con tanto di bandiere e striscioni“. 

(16:03) Intervista a Curzio Maltese: “una manifestazione di cui ci ricorderemo perché è l’irruzione di un nuovo modo di fare politica. Paradossale che avvenga in un Paese dove internet non è molto diffuso. Si tratta di un fatto storico“. Poi prevede: “oggi Berlusconi ha delle prospettive molto limitate nel tempo. Non durerà, si sa che non durerà”. “Si sta vivendo la fine di un periodo storico italiano durato vent’anni. La manifestazione di oggi è un evento che ne decreta la fine ma è anche un nuovo inizio”. 

(16:08) Servizio di Sky Tg24

(16:09) Civati: “i facinorosi sono rimasti a casa“. 

(16:10) Da Twitter, psiko commenta: “Mentre questi manifestano, la squadra mobile di Palermo ha appena arrestato Giovanni Nicchi e a Milano il boss Gaetano Fidanzati”. 

(16:13) “Le amicizie del capo”:

(16:14) Intervista a Beha: “in piazza una ipotesi di Paese“. Superato il no a Berlusconi, che è prioritario, questo desiderio di legalità si diffonda in tutto il Paese. “Più importante delle dimissioni è che si faccia processare“. E questo indipendentemente da Spatuzza. In più mi piacerebbe venisse “sollevato il macigno” del conflitto d’interesse.

(16:21) Panoramica sul corteo in Piazza San Giovanni:

(16:22) Dal palco: “riesumato lo Statuto Albertino“, Berlusconi “sacro e inviolabile” come un monarca.

(16:27) Il Giornale parla di un “girotondo rosso e viola anti Cav”. E rivela che su molti cartelli campeggia la scritta “Meno male che Gianfranco c’è“. 

(16:36) Monicelli: nella lotta c’è anche la vittoria. Servono uguaglianza, giustizia e lavoro; “la libertà è un’altra cosa”. Oggi non vedo tristezza, vedo gioia e coraggio. 

(16:39) In corso la diretta del NBD Londra. Ecco uno screenshot:

(16:41) Diliberto polemizza con Bersani: L’assenza di Bersani indebolisce tutto il movimento. Secondo YouDem si tratta di una “polemica strumentale e dagli obiettivi piccoli”. 

(16:43) Camelot Destra Ideale parla di un No Democracy Day. E scrive: “In questo istante pare che in piazza non vi siano più di 15.000-20.000 persone“. 

(16:45) Intervista a Concita De Gregorio: “non è il momento di coltivare il proprio orto“. Le piazze e la politica non sono la stessa cosa, sono entrambe indispensabili. Berlusconi anomalia unica tra le democrazie occidentali. 

(16:54) Circa 700 le persone alla manifestazione di Londra

(16:58) Primi video da Amsterdam. Diretta in corso da Barcellona

(17:04) Bocca: “Berlusconi sta cercando di instaurare una democrazia autoritaria in Italia”. 

(17:07) Questo video mostra l’imponenza del corteo (e la quantità di bandiere presenti). 

(17:12) In molti sulla pagina ufficiale di Facebook della manifestazione sono infastiditi dalla massiccia presenza di simboli di partito. Un esempio:

(17:16) La piazza ora è gremita:

Scola nel frattempo dichiara: “Berlusconi non possiede questa piazza. Dobbiamo essere fieri di essere minoranza, ora”. 

(17:20) Olderico Pesce: “Fascisti di merda! Razzisti! Dove cazzo è la sinistra?”.

(17:27) Inquadratura di fronte al palco: decine di bandiere e gazebo dell’IDV. L’Unità parla ad ogni modo di

(17:31) Dal palco: “la gestione in Abruzzo non ha precedenti. Gestione militarizzata dei cittadini e delle loro esigenze. Mai accaduto nemmeno in Italia un simile sfruttamento di una tragedia per lucro politico“. 

(17:34) Salvatore Borsellino: “sento un profumo di libertà che ubriaca“. E poi menziona Schifani, venuto a posare una corona in via D’Amelio. La piazza reagisce con disapprovazione. “Berlusconi sotto ricatto della criminalità organizzata“. Lo scudo fiscale? “Riciclaggio di Stato“. 

(17:37) Prime pagine:

(La Stampa)

(L’Unità)

(La Repubblica)

Il Corriere e Il Giornale danno maggior risalto alla notizia dell’arresto dei boss mafiosi Fidanzati e Nicchi. Il palco del NBD avrebbe il dovere di menzionarlo, a mio avviso, visto che si parla di rapporto tra Stato e mafia. 

(17:46) Alla fine dell’intervento applausi scoscianti per Salvatore Borsellino. “Ha il grido di resistenza, questo uomo”. Borsellino allora torna sul palco e grida due volte: “Resistenza! Resistenza!“.

(17:48) Gilioli: “Caro Presidente Berlusconi la notizia è che lei è un uomo del secolo scorso, quando bastavano tre quattro televisioni per imporre un modello culturale”. “Noi siamo qui a dirle che quel tempo è finito. Le sue televisioni faranno finta di niente, non diranno che lei è diventato un uomo del passato. Ma milioni di persone sapranno lo stesso che noi siamo qui: su Twitter, Facebook, sui blog“. Noi sappiamo guardare il mondo fuori “che ride di lei, che la sbeffeggia, che la sbugiarda”. “Noi sappiamo sconfiggere la paura del nuovo”. “Ci guardi: non c’è niente di virtuale in questa piazza“. Lei non comprende la rete, essendo un uomo della televisione. “Questa piazza è una scossa di amore e non di rabbia. E’ una grande festa: quella di chi sta per vedere finire il suo modello di società e di cultura”. “Anche se lei cerca di nascondere la realtà e il nuovo secolo, saranno la realtà e il nuovo secolo a venirla a prendere”. “Onorevole Berlusconi, il suo tempo è finito” [qui il discorso integrale del blogger di “Piovono Rane”]. 

(17:56) Dario Fo ironizza: “ho sentito dalla polizia che siete 25“. “E’ successo qualcosa che capiremo soltanto tra anni e anni”, qualcosa di “storico” nel tentativo di “cambiare questo mondo di merda“. 

Su Twitter altra ironia: “Chissà se Minzolini ci delizierà con un editoriale?“. E una speranza: “Ma fosse che per una volta riusciamo a diventare un modello per il mondo facendo una rivoluzione via Internet…”. 

(18:05) Per Camelot la pizza gremita contiene massimo 60 mila persone.

(18:06) Moni Ovadia: “questa piazza testimonia che non siamo un Paese di servi e di sudditi“. Poi parla di uguaglianza, antifascismo e dignità, come se fossero sullo stesso livello. 

(18:09) Alcuni spunti di riflessione dalla diretta di Repubblica:

  • Gianfranco Mascia, organizzatore del NBD, parla di oltre un milione di presenze
  • La folla applaude contro il PD durante il discorso di Pesce
  • Borsellino: “Il vero vilipendio è che persone come Schifani e Berlusconi occupino le istituzioni. Schifani non vuole chiarire i rapporti avuti con la mafia nel suo studio professionale”
  • Bocca: “se un miliardiario porta in tribunale un giornale la libertà di parola è immediatamente sfumata”
  • La Russa: “In piazza a Roma contro Berlusconi mancano Nicchi e Fidanzati, arrestati dalle forze dell’ordine. I due boss ci tenevano tanto ad andare alla manifestazione contro Berlusconi ma sono stati arrestati”
  • Storace: “‘Nella piazza di Roma manca solo Spatuzza

(18:11) Mannoia: “che se ne vadano loro”. Nel frattempo, un giovane su quattro è senza lavoro

(18:16) Dal palco: inqualificabile l’assenza delle autorità romane. 

(18:23) “Incazzati sì, ma no all’odio”. Subito dopo si paragonano Berlusconi e il berlusconismo al nazifascismo. A opere “da regime”. 

(18:25) Grande risalto alla manifestazione da El Pais

A cui Mascia dichiara: “siamo un movimento politico ma non apparteniamo a nessun partito”. 

Prima notizia anche sul sito di Le Monde:

In cui si vede che i mariniani del PD erano presenti eccome:

Nel frattempo dal palco passa lo slogan: “con il ponte sullo Stretto non si uniscono due coste, si uniscono due cosche“.

(18:34) Gli organizzatori ricevono l’applauso della piazza.

(18:36) Dario Franceschini via Twitter:

(18:37) Mascia dal palco: siamo oltre un milione. “Anzi, no: Minzolini ha detto che siamo mezzo milione, dunque siamo molti di più”. E poi tutti insieme (piazza e palco) intonano “chi non salta Berlusconi è”, e “di-met-ti-ti”.

(18:40) In questo video si capisce che se non erano proprio un milione, non erano neanche in venticinque.

(18:43) Luigi De Magistris, Ignazio Marino e Debora Serracchiani, via Facebook:

(18:52) Ecco perché c’erano troppe bandiere di colore diverso dal viola:

Tutto quello che c’è da sapere

L’appello

I luoghi

Partenza alle 14:00 da Piazza della Repubblica. Questa l’itinerario seguito dal corteo prima di giungere nel luogo della manifestazione vera e propria, Piazza San Giovanni:

Il programma

Inizio alle 15.30 a suon di musica.

Dalle 16.30 gli interventi sul palco:

  • Massimo Malerba [portavoce NBD]
  • Ascanio Celestini [attore]
  • Domenico Gallo [magistrato]
  • Ragazzi di Corleone  [Terre confiscate dalla mafia]
  • Salvatore Borsellino  [Agende Rosse]
  • Liisa Liimatainen [giornalista finlandese]
  • Alessandro Gilioli [blogger]
  • Ulderico Pesce [attore]
  • Dario Fo & Franca Rame
  • Mustafà Sarr
  • Moni Ovadia
  • Renato Accorinti  [Comitato NO PONTE]
  • Carlo Cosmelli  [docente Fisica – La Sapienza]
  • Margherita Hack
  • Claudia Pellini [Federica D’alessandro [insegnante precaria – studentessa]
  • Antonio Tabucchi [scrittore –  intervento VIDEO]
  • Giorgio Bocca
  • Josè Saramago [lettura di un testo scritto per l’occasione]
  • Francesca Fornario  [autrice satirica]

A seguire concerto musicale.

Link utili

3 pensieri su “[Instant Blogging] Il No Berlusconi Day.

  1. Pingback: NO BERLUSCONI DAY – la diretta « … e il perseguimento della Felicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...